Skip to main content
News

L'amministrazione americana ha appena sottoscritto l'Executive Order

07/10/2022

Locations

Italia

L'amministrazione americana ha appena comunicato, sul sito della Casa Bianca a questo link, di aver sottoscritto l'Executive Order (d'ora in avanti "EO") per l'attuazione dell'accordo quadro sulla privacy tra l'Unione europea e gli USA. Si tratta del primo passo formale per provare a superare le notevoli difficoltà tecniche e giuridiche scaturite dalla nota sentenza "Schrems II".

Come indicato dal comunicato stampa, l'EO dovrebbe:

 
1) aggiungere ulteriori salvaguardie per gli interessati a fronte delle pervasive attività di intelligence da parte degli Stati Uniti; 
 
2) imporre nuovi standard per il trattamento dei dati personali raccolti attraverso le attività di intelligence;

3) richiedere alle Agenzie di Intelligence degli Stati Uniti di aggiornare le loro politiche e procedure, riflettendo le nuove salvaguardie sulla privacy e sulle libertà civili contenute nell'EO;

4) creare un meccanismo a più livelli affinché sia riconosciuto un controllo e un risarcimento nel caso di trattamenti illeciti di dati personali da parte delle Agenzie di Intelligence statunitensi; 
 
5) invitare il Privacy and Civil Liberties Oversight Board americano a rrevisionare le politiche e le procedure delle Agenzie di Intelligence. 
 
In ogni caso, la Commissione europea inizierà ora un processo di ratifica che potrebbe durare anche sei mesi.



A cura del Team Privacy

Sign up to our email digest

Click to subscribe or manage your email preferences.

SUBSCRIBE